MENU

Roma, a Trigoria bloccati dai carabinieri dopo aver recuperato 5 chili di droga nascosta nel bosco. Arrestati 5 persone

agosto 10, 2017 • Cronaca, ROMA, Roma Nord

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Pomezia e quelli della Stazione di Torvaianica hanno arrestato cinque uomini, tre di origine albanese di 20, 22 e 35 anni e due italiani di 41 e 43 anni, per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di circa 5 kg. di sostanza stupefacente di tipo hashish.

Nel corso di un servizio finalizzato al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti i militari hanno notato i tre albanesi, tutti domiciliati nella località Campo Ascolano di Pomezia, mentre si addentravano con fare sospetto all’interno del bosco di via di Trigoria, ritornando dopo circa 10 minuti con una grossa busta in mano che consegnavano agli occupanti di una berlina in sosta lungo via di Trigoria.

I Carabinieri insospettiti hanno deciso di controllare la berlina trovando gli occupanti, un 41enne italiano residente a Nettuno ed un 43enne italiano residente a Civitella Paganico (GR), in possesso di 5.300 euro circa. Sui sedili posteriori è stata ritrovata la busta che, poco prima, gli avevano consegnato i tre albanesi ed al suo interno sono stati rinvenuti circa 5 kg. di hashish.

I tre albanesi sono stati bloccati dai militari, a casa del 35enne domiciliato a Campo Ascolano, nascosti all’interno di una cassetta di derivazione dell’energia elettrica sono stati trovati circa 6.000 euro divisi in banconote di vari tagli ritenuti di provenienza illecita.

Come disposto dall’Autorità Giudiziaria, i cinque uomini sono stati trattenuti in camera di sicurezza in attesa di processo con rito direttissimo.

GIANICOLO – SORPRESI MENTRE SMONTANO LE RUOTE DI UN’AUTO PARCHEGGIATA. DUE ARRESTI DEI CARABINIERI.

I Carabinieri della Stazione Roma San Pietro hanno arrestato due romani di 37 e 38 anni, entrambi già conosciuti alle forze dell’ordine, con l’accusa di tentato furto aggravato in concorso.

I due “compari” erano entrati in azione nella notte, lungo la passeggiata del Gianicolo: ingolositi dai bei cerchi di un’autovettura parcheggiata lungo la strada, sono entrati in azione con i loro strumenti nel tentativo di smontarli.

La scena, loro malgrado, è stata notata dai Carabinieri della Stazione Roma San Pietro, in servizio di pattuglia nella zona, che li hanno immediatamente bloccati e arrestati.

I due cultori di ruote sono, ora, in attesa del rito direttissimo.

AD UN POSTO DI CONTROLLO ESIBISCE DOCUMENTI FALSI, ARRESTATO DAI CARABINIERI.

Ieri pomeriggio, nel corso di alcuni controlli alla circolazione stradale nel Centro Storico, i Carabinieri della Stazione Roma San Lorenzo in Lucina hanno arrestato un cittadino moldavo di 27 anni, già conosciuto alle forze dell’ordine, per possesso di documenti falsi.

L’uomo, all’atto del controllo da parte dei militari, ha esibito una patente di guida falsa.

Approfondendo le verifiche, il 27enne è stato trovato anche in possesso di una carta di identità risultata palesemente contraffatta.

I documenti sono stati sequestrati mentre l’uomo è stato arrestato e trattenuto in caserma in attesa di essere giudicato con il rito direttissimo.

CENTOCELLE – NOMADE SALVATO DAL LINCIAGGIO DAI CARABINIERI E ARRESTATO PER RAPINA.

AVEVA APPENA STRAPPATO LA COLLANA D’ORO AD UN ANZIANO.

ROMA – Un nomade di 19 anni, salvato dalle mani di alcuni cittadini, che lo volevano linciare perché aveva rubato la collana ad un anziano. La segnalazione al 112 e l’intervento dei Carabinieri della Stazione di Roma Torpignattara che giunti in piazza dei Gerani hanno dovuto salvare il nomade dalla rabbia di residenti ed automobilisti per il vile gesto poco prima compiuto.

Il nomade 19enne, di origine romena, domiciliato presso il campo nomadi di via Collatina, nullafacente e già noto alle forze dell’Ordine, è stato arrestato con l’accusa di rapina impropria.

Il tutto ha avuto inizio ieri, in tarda serata, quando un romano di 78 anni, a spasso con la moglie per le vie del quartiere, alla ricerca di un po’ d’aria fresca, è stato aggredito alle spalle dal 19enne, che con un’azione fulminea è riuscito a strappare la collana d’oro dal collo dell’uomo, facendo cadere a terra. Poi la fuga.

Un’automobilista in transito ha assistito  alla scena e ha inseguito il giovane fino a piazza dei Gerani dove, con l’aiuto di alcuni cittadini, lo hanno accerchiato e bloccato. Nel frattempo è giunta la chiamata al NUE 112.

I militari sono stati costretti a farsi largo tra le decine di persone che si erano radunate attorno al giovane e hanno dovuto sottrarlo con forza dal linciaggio. Il giovane è stato ammanettato e portato subito in caserma mentre la vittima è stata accompagnata in ospedale per essere medicata.

La collana d’oro è stata rinvenuta nelle tasche del rapinatore ed è stata poi riconsegnata alla vittima mentre, il 19enne è stato trattenuto in caserma, in attesa di essere accompagnato in mattinata presso le aule del Tribunale di Roma, a piazzale Clodio, per la celebrazione del rito direttissimo.

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »