MENU

Palestrina, con l’ultimo “sorriso” Mons. Sigalini ha salutato la Diocesi prenestina

agosto 13, 2017 • Cronaca, IN EVIDENZA, Palestrina, PRENESTINA, web tv (la notizia quotidiana)

Di Giancarlo Flavi

Con una lettera inviata dal nuovo amministratore diocesano il Vescovo Mauro Parmeggiani, letta dal parroco della Cattedrale che ha ricordato la battuta di Mons. Sigalini “Deve ancora nascere chi mi

toglie il sorriso” è iniziata l’ultima S. Messa alla presenza di tutti i presbiteri diocesani nella cattedrale di Palestrina del Vescovo uscente che ha terminato il suo incarico per il raggiungimento dei 75 anni di età.

Il vangelo secondo Matteo ha fatto da cornice all’ultimo saluto a Sigalini: “quando gli apostoli videro il Signore camminare sull’acqua, Pietro chiese di volerlo fare anche lui, ma non riuscendoci venne salvato da Gesù che esclamò: sei un uomo di poca fede”. Nell’omelia quindi Mons. Sigalini ha esortato tutti i presenti: “a guardare a Gesù con maggior Fede (concetto ribadito nella nostra video intervista che potete veder in alto) ed io lascio questa diocesi per andare con Gesù. Ho lavorato per una chiesa responsabile con i preti e con i collaboratori laici ed ho vissuto due anni nelle parrocchie ecco perché siamo legati gli uni agli altri. La fede ci salverà”.

Alla fine della S. Messa, prima di impartire la benedizione finale, Sigalini è stato salutato anche a nome dei presbiteri con le parole di Paolo: “tu hai lavorato con la passione dell’operaio nella linea del Signore. Tu hai sempre avuto un cuore di vero padre e sacerdote per tutti noi”. Poi c’è stato il saluto dei ragazzi dell’Azione Cattolica che egli in qualche modo ha cercato di rendere più efficace, forte della grande esperienza del raduno con Giovanni Paolo II a Tor Vergata. In ultimo ha preso la parola il Sindaco di Palestrina Rodolfo De Angelis che ha parlato a nome di tutti i sindaci della diocesi e ha ricordato tutti i passaggi fatti insieme salutandolo con: “Ci mancherà una sua battuta e un suo sorriso”.

A Palestrina  Mons. Domenico Sigalini arrivò il 15 Maggio 2005 il giorno in cui fu consacrato vescovo e presentato dal Cardinale Ruini. Alla Cerimonia di sabato erano presenti anche il Sindaco di Palestrina De Angelis, di Cave Lupi, di Castel San Pietro Nardi, rappresentanti del carcere di Paliano e altri amministratori  in rappresentanza dei loro comuni. E’ stato un commiato semplice e Mons. Sigalini è stato accolto in cattedrale da tutti i sacerdoti diocesani che lo hanno accompagnato per la vestizione per la celebrazione della sua ultima messa in cattedrale.

Chiudiamo con una curiosità che abbiamo sentito tra i molti prelati presenti: Papa Francesco per cercare di avvicinare maggiormente la chiesa al territorio vorrebbe modificare la conformazione delle diocesi facendole diventare come le provincie attuali italiani. Staremo avedere se ciò succederà.

 

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »