MENU
Copertine

Turismo, i borghi del Lazio rappresentati in Cina dal sito Discoverplaces.travel

giugno 19, 2017 • Bellegra, Bellegra, CASTELLI ROMANI, Cave, CIOCIARIA, Fiuggi, Fumone, Guarcino, Paliano, Rocca Priora, Serrone

Tutti i borghi del  Lazio (377 comuni esclusa Roma) piccoli o grandi che siano, saranno portati  in Cina dal portale web internazionale  Discoverplaces.travel  scelto dal CNR. A Roma, invece, ci sarà la presentazione di 11 guide stampate, ricche di foto e informazioni utili per il turista.

Il portale, nato da una società con sede a Paliano (Fr), ha come fine principale quello di promuovere i territori laziali, per scoprire luoghi impensabili, eccellenze enogastronomiche, percorrere strade e vicoli meravigliosi, conoscere tradizioni e personaggi di interesse antropologico. Il tutto realizzato da due importanti ricercatori Ing. Claudia Bettiol e Dott. Gavin Tulloch che hanno creato una redazione molto giovane con: Chiara Rossi, Benedicta Mary Lee, Roberta Gabrielli, Krzysztof  Klimkiewicz con il supporto giornalistico di Giancarlo Flavi. Dopo due anni di ricerche, girovagando per l’Italia, hanno acquisito l’esperienza giusta del viaggiatore-turista ed hanno impiantato la prima importante azienda tecnologica ciociara dedicata completamente  al turismo, in grado di fare corsi di formazione e preparare giovani per il futuro.

Il sito web ha partecipato all’ iniziativa nata da una collaborazione tra la società “Lazio Innova Spa” – Regione Lazio, il Centro Nazionale Ricerca (CNR), l’ Istituto per la Conservazione e Valorizzazione dei Beni Culturali  (ICVBC) e l’ agenzia Unesco Wordl Herid Istitute of Training and Research – Asia and Pacific (WHITR di Shangai) e quindi è stato scelto a rappresentare il Lazio dal 23 al 29 Giugno 2017 a Shangai per illustrare ad una vasta platea di tecnici e politici cinesi le strategie di conservazione e valorizzazione dei Beni Culturali nei Piccoli Centri Storici del Lazio e soprattutto dove trovarli attraverso le nuove tecnologie del web più la guida stampata in loco.

A ROMA LA PRESENTAZIONE DEI VOLUMI DI AFFIANCAMENTO

Ma la giovane redazione è andata oltre il portale bilingue (italiano ed inglese) realizzando anche la stampa sempre bilingue (italiano ed inglese: ma si è in grado di farle anche in cinese, coreano, russo ecc…)  delle prime 11 guide realizzate, cosa molto importante, senza nessun contributo pubblico di: Fiuggi, Torre Cajetani, Trivigliano, Vico nel Lazio, Serrone, Guarcino, Fumone e Settefrati per la provincia di Frosinone, di Rocca Priora, Bellegra e Cave  Provincia di Roma con le copertine realizzate dell’arch. Luca Calselli, che saranno presentate, mercoledì 21 giugno alle ore 11,00 presso la Sala del Trono di Palazzo Doria Pamphilj di Via del Corso, a Roma, da parte di Don Massimiliano Floridi (fondatore del trust Floridi Doria Pamphilj), Claudia Bettiol (fondatrice Discoverplaces.travel), con gli interventi di Giuseppe De Righi ( segretario Generale Anci Lazio) e Claudio Nardocci ( presidente Umpli Lazio) saluti finali Gavin Tulloch (Seguirà un aperitivo di prodotti ciociari serviti da Erzinio, Ciambelle Serronesi  e Vino Cesanese del Piglio)

Gli ideatori Claudia Bettiol e Gavin Tulloch, insieme ai loro collaboratori in soli sei mesi hanno compiuto il “miracolo” di scrivere, fotografare,  incontrare personaggi e soprattutto far conoscere ad un vasto pubblico mondiale, visto che il sito aumenta di visitatori di giorno in giorno,  un nuovo modo di attrarre turisti nei borghi laziali, con un’informazione scritta, combaciata e amplificata con il  web, di facile lettura e  comprensibile a tutti al costo di soli 9,99 Euro a volume.

Ogni provincia avrà un suo colore; ogni comune è numerato ed alla fine saranno stampate 377.000 copie  per tutti i comuni delle cinque province per il Lazio  ( all’incirca mille per ogni comune).

Volume dov’è possibile trovare almeno le dieci cose da fare, nel paese visitato, dove appunto trascorrere la giornata e far rimanere il turista in loco, mettendogli vicino anche la guida del paese confinante. Insomma, una vera e propria collana, che è stata registrata al tribunale di Frosinone nel 2017.

 

 

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »