MENU
  • Eco isole conferenza_stampa a1
  • Eco isole conferenza_stampa b
  • Eco-Isole-680x365_c (2)

Ferentino, ancora maggiore attenzione per l’ambiente: in funzione le eco isole per favorire la raccolta differenziata

maggio 19, 2017 • Ferentino, Politica

Mettere i cittadini nelle condizioni di svolgere al meglio la raccolta differenziata. Non solo con il servizio porta a porta, ma anche con eco isole per agevolarli nel conferimento durante tutta la giornata e non solo negli orari di servizio degli operatori.

Questo l’obiettivo delle quattro nuove eco isole posizionate a via Madonna degli Angeli, località Ponte Grande, Parcheggio Martellina e in località Collepero.

Le mini isole non potenziano solamente la raccolta differenziata ma sono curate anche dal punto di vista estetico, in quanto hanno una grafica che rimanda al paesaggio e ai monumenti della città, realizzata attraverso un concorso didattico rivolto alle scuole, la cui premiazione si svolgerà il prossimo 23 maggio, data in cui le strutture entreranno in funzione. Per utilizzarle servirà la tessera sanitaria e, dopo il conferimento, l’apparecchiatura rilascerà una ricevuta con tutti i dati per partecipare all’altra iniziativa innovativa pensata dal Comune insieme alla Lavorgna.

Si tratta del progetto “Conferisci alle Eco Isole e vinci”. Quando verranno inseriti i rifiuti si otterranno dei punti che daranno diritto a dei buoni premio. Verranno lanciati tre contest della durata di 4 mesi ciascuno: giugno 2017-settembre 2017; ottobre 2017-gennaio 2018; febbraio 2018-maggio 208. Al termine di ogni contest verranno proclamati dieci vincitori che saranno premiati con dei piccoli elettrodomestici, proprio per valorizzare i comportamenti  positivi dei cittadini e il conferimento diretto dei materiali differenziati presso tali strutture.

L’iniziativa è stata presentata presso la Sala consiliare del Comune di Ferentino, dal sindaco Antonio Pompeo, dal consigliere Stefania Timi e da Gianluca Chioiato per la Lavorgna e verrà divulgata con materiale informativo specifico. Tutte le informazioni, inoltre, possono essere reperite sui siti: www.raccoltadifferenziata-ferentino.it; www.ferentino.cittapulita.net.

“L’obiettivo dell’Amministrazione comunale, insieme con la Lavorgna – ha spiegato il sindaco Pompeo – è quello di aumentare al massimo la percentuale di raccolta differenziata. Un obiettivo per il quale stiamo mettendo a disposizione dei cittadini non solo il servizio porta a porta, ma anche le isole ecologiche. Attraverso queste strutture, infatti, sarà possibile conferire e differenziare i rifiuti in tutti gli orari. Più attenzione per l’ambiente, più pulizia e decoro per la città, maggiori risparmi per i cittadini”.

“Il servizio di raccolta differenziata ha bisogno della partecipazione e del coinvolgimento dei cittadini, come Ferentino (tranne alcuni casi isolati)  ha dimostrato di saper fare – ha aggiunto il consigliere Stefania Timi – Proprio per valorizzare i comportamenti virtuosi abbiamo pensato al premio “Conferisci alle Eco Isole e vinci”: Anche queste modalità favoriscono la tutela dell’ambiente”.

“Un progetto di attenzione all’ambiente – ha aggiunto l’assessore Francesca Collalti – al quale hanno dato un contributo anche le nostre scuole, per la grafica. Martedì 23 maggio premieremo i lavori vincitori del concorso che abbiamo proposto proprio sul tema del riciclo e dei comportamenti ecocompatibili”.

IMPIANTO RODESCO: OCCORRE FREDDEZZA E DETERMINAZIONE

 Il provvedimento con il quale è stata confermata l’autorizzazione all’esercizio dell’impianto della Rodesco di Ferentino, non ha fatto venir meno la determinazione di Civis nel perseguire la tutela ambientale del nostro territorio, e non sarà certo qualche cartello o la polemica politica a farci recedere.

Stiamo esaminando in modo approfondito il provvedimento degli Uffici dell’Amministrazione Provinciale ed è necessario conservare grande freddezza.

All’esito valuteremo le azioni da intraprendere, senza preclusioni e convinti della totale fondatezza delle nostre argomentazioni. Informeremo prontamente soci e sostenitori dell’associazione.

Precisiamo che l’attività della Rodesco non è quella dell’originario progetto, già bocciato anche in sede di VIA dalla Regione Lazio, ma di messa in riserva e di recupero di rifiuti non pericolosi.

Ciò nondimeno i vincoli e le disposizioni di tutela ambientale vigenti –in particolare il Piano Gestione Rifiuti del Lazio- impediscono di svolgere, in quel sito, attività di gestione dei rifiuti. Ribadiamo, perciò, che l’operato di Civis è esclusivamente finalizzato ad ottenere il rispetto delle normative ambientali, su tutto il territorio e nei confronti di tutti i soggetti, pubblici e privati, senza distinzione.

Solo l’applicazione rigorosa delle norme di salvaguardia ambientale garantisce la difesa del territorio e della salute dei cittadini. Coerenti alla linea con la quale affrontiamo le procedure del settore ambientale, sosteniamo che è indispensabile non confondere i ruoli di governo politico con le funzioni amministrative degli uffici degli enti pubblici, poiché sono solo questi ultimi ad avere le competenze esclusive al rilascio dei provvedimenti di autorizzazione all’esercizio delle attività ed ai controlli e verifiche necessarie. Non lo affermiamo noi, è l’ordinamento degli enti locali che lo impone (art.107, DLsg.vo 267/2000). Rigettiamo fin d’ora ogni strumentalizzazione sul piano politico: non ci tirino per la giacchetta.

La tutela dell’ambiente e della salute dei cittadini non ha “colore” politico, i polveroni e le polemiche non ci interessano, né le affermazioni di chi interviene senza conoscere atti, procedure e normativa.

E per essere espliciti: legare la moratoria sugli impianti di trattamento dei rifiuti -approvata dal Consiglio Comunale di Ferentino il 06 marzo u.s.- alla questione Rodesco è sbagliato.

Civis difenderà quella decisione con la quale saranno introdotte norme di salvaguardia ambientale nel Piano Regolare del Comune di Ferentino, e si adopererà con ogni mezzo perché la moratoria divenga cogente e sia attuata; chi ne fa oggetto di campagna politica e tenta di vanificarla evidentemente non vuole tutelare l’ambiente né la salute dei cittadini.

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »