MENU

Roma, a Trastevere market della droga a conduzione familiare

marzo 27, 2017 • Cronaca, Ostia, ROMA

Carabinieri arrestano madre e figlio pusher. in casa detenevano oltre 1,1 kg di cocaina e 7.600 euro, provento dell’attivita’ illecita

E’ un vero e proprio market della droga a conduzione familiare quello scoperto dai Carabinieri del Nucleo Operativo della Compagnia Roma Trastevere, che hanno arrestato madre e figlio romani, lei impiegata 54enne e lui 32enne senza occupazione, con l’accusa di spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti in concorso.

Indagando negli ambienti della droga dello storico quartiere, i Carabinieri hanno individuato l’abitazione dei due, in vicolo del Cedro, nel cuore di Trastevere, adibita a centro nevralgico della loro attività illecita. Proprio all’interno dell’abitazione madre e figlio pusher incontravano acquirenti, tossicodipendenti di zona e giovani in transito, ai quali cedevano le dosi già pronte.

Ieri sera il blitz dei Carabinieri ha permesso di cogliere i due in flagranza mentre consegnavano la droga ad un acquirente, identificato e segnalato alla Prefettura quale assuntore.

Bloccati i due malviventi, i Carabinieri hanno perquisito l’appartamento, rinvenendo oltre 1,1 kg di cocaina e 7.600 euro, ritenuti provento dello spaccio.

Gli arrestati sono stati portati nella vicina caserma e trattenuti in attesa del rito direttissimo.

OSTIA, RAPINA “AL CURRY”: UNO STRANIERO IN MANETTE

ancora un altro rapinatore cade nella rete dei Carabinieri, ed è già il terzo da inizio mese a fronte dei nove nel complessi tratti in arresto nel X Municipio per la stessa fattispecie. A colpire, però, è questa volta il modus operandi: il malvivente, infatti, un cingalese cl. ’69, già colpito da un decreto di espulsione, ha usato una spezia tipica della “sua” terra: il curry.

Se molti lo conoscono per conferire sapore soprattutto alle pietanze della cucina indiana e, più in generale, asiatica, è anche vero che può essere notevolmente irritante, per la pelle ma soprattutto se gettato negli occhi. Ed infatti il rapinatore, introdottosi all’interno di una gioielleria del pieno centro di Ostia ha cercato di “neutralizzarne” l’anziana titolare, prima gettandole sul volto del curry che teneva riposto in sacchetto di cellophane nascosto in una tasca del suo soprabito e poi, minacciandola con un coltello da cucina, ha cercato di rinchiuderla nel bagno dell’esercizio commerciale per rapinarla. Fortunatamente per lei una pattuglia dell’Arma nell’area aveva osservato poco prima l’uomo aggirarsi in via Capitan Consalvo e si è avvicinata per andare a controllarlo proprio dopo averlo notato nei pressi della gioielleria: vedendo avvicinarsi i Carabinieri lo straniero ha provato un’inutile fuga a piedi in strada, ma per lui non c’è stato scampo. Ammanettato e arrestato, è stato subito condotto in carcere.

Per la donna tanta paura, tanto bruciore agli occhi ma, per sua fortuna, nessuna conseguenza più grave: dopo essere stata medicata all’Ospedale Grassi, dove le è stata curata l’irritazione, ha potuto far rientro serenamente presso la sua attività.

 

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »