MENU
Il Parco Uccelli sempre più abbandonato

Paliano, sulla vendita della Selva Retuvasa bacchetta i politici regionali. Quelli comunali piangono la loro incapacità amministrativa

febbraio 16, 2017 • IN EVIDENZA, Paliano, Politica

Durissimo il commento di Retuvasa sulla vendita della Selva contro la Giunta Regionale che non ha programmato nulla ed l’ha fatta svendere per “soli” 2 milioni circa di euro ad una società composta da persone che erano venute a Paliano per cercare di fare gruppo me nessuno aveva risposto.

Retuvasa individua i veri colpevoli del disastro ambientale quando scrive:  “Ma i reali colpevoli di questa situazione sono altrove e siedono in Giunta Regionale. Al presidente Nicola Zingaretti e al suo Assessore di riferimento Mauro Buschini urliamo in coro: VERGOGNA!!!  Agli ignavi non risparmiamo di certo il nostro disappunto, anche perché nell’ultimo bilancio regionale sono stati stanziati per il light revamping degli inceneritori una somma dieci volte maggiore dei soldi che servivano per l’acquisto dell’area in questione”.

Che altro possiamo aggiungere noi che da sempre, contro tutti,  conoscendo bene i nostri polli politici, o meglio conoscendo molto bene l’inconsistenza politica di questi politici non abbiamo fatto altro che mettervi in guardia di quanto stava accadendo alla Regione Lazio anche se venivamo presi  per cretini. Adesso gli idioti, gli ingnavi,  sono coloro che non hanno mai creduto ai nostri lamenti, che pure arrivavano direttamente dalla Regione Lazio, dove ancora qualche amico ci dava le sue sensazioni, anche perché Buschini, purtroppo, era stato messo all’ambiente per motivi politici e non per le sue competenza che purtroppo erano del tutto nulle in materia,  vista anche la sua precedente esperienza nell’amministrazione comunale di Alatri, dove è stato costretto a lasciare. Di fatto  l’assessore Buschini e il nostro Selfiemaniaco sindaco Alfieri Chi? hanno  “incartato” tutti i palianesi e quanti credevano allo sviluppo  pubblico della Selva. Oggi i privati che l’hanno acquistata raggiunti da noi telefonicamente, ci dicono che sono: “a disposizione della città di Paliano e sappiamo che ci sono regole ben precise nel master plan da seguire”.

Le cose da fare ora saranno molte: rimettere in moto da capo il bellissimo ristorante del Laghetto (una volta ripresa l’attività di ristorazione qui potranno esser venduti solo prodotti provenienti dalla Regione Lazio), rimettere in sesto i giochi per i bambini, migliorare l’aria di ricevimento per i pic-nic, tagliare le piante malate che stanno per cadere  (con l’autorizzazione regionale) e “riappropriarsi” del molto terreno invaso dai rovi.  A cascina Paola (Appezzamento di altri 14 ettari di terreno. Gli altri acquistati del ex parco uccelli sfiorano i 44 ettari), vi è acqua sorgiva e vi si può realizzare solamente una vaccheria e ed un piccolo agriturismo.

Dopo questa “vergogna”- come affermato dai Retuvasini- della pubblica amministrazione del comprensorio, viene da domandarsi come sono stati investiti i 60.000 mila euro che Buschini con i suoi “bruscolini” aveva illuso il selfiemaniaco Sindaco Alfieri chi? Che invece aveva fatto scappare prima i buoi dalla stalla e poi aveva scritto un’inconcludente lettera a Zingaretti.  La destra con la Polverini, aveva messo a Patrimonio del Demanio buona parte della Selva, circa 280 ettari comprensivi del borgo e del ristorante il Cardinale e altri gradi apprezzamenti di terreno, la vecchia area per gli eventi, dove una volta si facevano anche le corse con i cavalli. Che ne sarà di tutta questa proprietà regionale? Certo che le premesse con la giunta Zingaretti  non sono buone. Per loro la cosa più impoprtante è la monnezza:   “Al contempo è stata prevista una sopraelevazione della discarica limitrofa alla Selva, che si dovrebbe chiudere nel 2019, ma che in questi due anni potrebbe fungere da sversatoio della monnezza romana, l’unico interesse della Regione Lazio nei nostri confronti”.

Questi giovani amministratori di Paliano stanno prendendo schiaffi a destra e manca e lo fanno senza vergogna. La loro incapacità amministrativa-gestionale oramai è sulla bocca di tutti anche a livello regionale. Continuate così. Paliano affoga e noi stiamo a guardare, e anche gli ex compagni di partito lanciano commenti salaci al primo cittadino: “Caro Domenico,  la regione poteva anche acquistare il parco della selva come  una forma di risarcimento per i danni fatti con l’installazione, da parte della stessa, della discarica. Distruggendo di fatto la bellezza naturale della selva. L’assessore Buschini è stato ininfluente nei confronti di Zingaretti” firmato Alberto Giannetti  ex assessore ai lavori pubblici con Peppe Alveti sindaco.

Giancarlo Flavi

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »

Close
Sostieni il nostro portale

Le notizie di Roma e provincia e Frosinone e provincia