MENU
Labico cardioprotetta1

Labico, bella risposta della cittadinanza alla giornata dedicata al primo soccorso (BLS)

marzo 8, 2016 • Cronaca, Labico

“Ho visto su Facebook un post in cui si diceva: chiedi al tuo comune, si può organizzare un evento a livello comunale” spiega Susanna Spalletta, organizzatrice dell’evento di Labico Cardioprotetta che il 6 marzo 2016 nel Palasport di Labico ha permesso ai cittadini di imparare qualcosa in più sulle manovre del primo soccorso.

Labico cardioprotetta“Ho chiamato subito il sindaco Alfredo Galli che mi ha dato carta bianca e completo appoggio” continua Spalletta: “Mi sono fatta dare il numero dell’associazione che già conoscevo e da lì è partito tutto”. L’evento è stato patrocinato dal Comune ed in mattinata c’è stato il saluto del primo cittadino Alfredo Galli.

L’organizzazione in questione è la Salvamento Academy, dedita a promuovere corsi di addestramento base e avanzate sulle nozioni di Primo soccorso (BLS), i suoi membri sono volontari e non tutti specializzati nel settore medico.

Tra le istruttrici del corso, infatti, che vantava i nomi di Laura de Paulis, Emanuelle FogliaFederica Genco, quest’ultima ha dichiarato di aver cominciato il corso perché è una mamma incapace di aspettare l’arrivo dei soccorsi nel caso suo figlio si sentisse male e, da lì, ha cominciato la sua strada di insegnante per far avvicinare più persone possibili alla cultura del Primo soccorso.

La giornata si è svolta tra le lezioni teoriche e pratiche: la mattinata è stata dedicata alle manovre di disostruzione, mentre nel pomeriggio si sono svolti corsi a pagamento di rianimazione cardio polmonare, utilizzo del defibrillatore, manovre di disostruzione e posizione laterale di sicurezza al cui compimento è stato rilasciato un Kit, un attestato e un badge personalizzati con il numero di brevetto.

A parteciparvi erano circa 75 durante la mattinata, mentre nel pomeriggio il numero si è ristretto intorno ai 25, dei quali molti erano insegnanti.

“Ho provato a passare per la scuola, perché la cosa che mi interessava era chiamare i professori. Purtroppo hanno partecipato in pochissimi, ringrazio tanto quelli che sono venuti” afferma l’organizzatrice dell’evento.

Spalletta si è rivolta soprattutto al settore scolastico  per la donazione di un defibrillatore, che circa 2 anni fa è stato messo a disposizione dalla Volley Labico in occasione del memorial per il presidente Massimo Ciocci morto nell’anno precedente, defibrillatore che nessuno sapeva usare tranne un’insegnante.

Non solo professori, però, alla giornata hanno partecipato alcuni dirigenti o allenatori di società sportive di Labico quali judo, calcio, basket e volley.

L’evento, comunque, non si spegne in questo singolo episodio, Spalletta afferma: “L’intenzione sarebbe di riorganizzare eventi simili ogni anno per chi vorrebbe partecipare per la prima volta, ma anche ogni anno, soprattutto da settembre, quando iniziano le scuole e tutte le attività sportive, fare una giornata per tutti quelli che hanno il tesserino per una sorta di ripasso”.

 

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »