MENU

Ferentino, Maddalena (SEL); Il Comune di Ferentino a fine contratto si accorge che non c’è l’isola ecologica!

dicembre 13, 2014 • Ferentino, Politica

RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO: Il Comune di Ferentino dopo aver effettuato ben due proroghe alla ditta Sangalli per la gestione dei rifiuti, di cui l’ultima per affidamento diretto fino al 31/01/2015 con la seguente motivazione “apprezzabile il servizio finora svolto dalla ditta Sangalli” ,

solamente a dicembre , ad un mese della scadenza dell’ ultima proroga, si accorge che l’isola ecologica prevista dal capitolato d’appalto non è stata realizzata dalla Società
di Monza. Per questo dà un incarico oneroso ad un legale per richiedere l’adempimento contrattuale. Una situazione di assurda contraddizione, infatti, la mancanza dell’ isola ecologica oltre ad essere un’inadempienza contrattuale è anche la conferma di come la motivazione della proroga non fosse corretta e di come l’amministrazione comunale, abbia abdicato negli anni nel suo ruolo di controllore, “svegliandosi” a contratto ormai scaduto!
Un’ennesima figuraccia nel settore dei rifiuti, che va ad aggiungersi al dato assolutamente negativo della raccolta differenziata che con il 9% annuo pone il Comune di Ferentino agli ultimissimi posti in Italia e al non rispetto del target nazionale del 65% , previsto per legge, che avrebbe dovuto essere raggiunto nel 2012 .
La mancanza di un’isola ecologica non ha permesso una lotta adeguata al fenomeno dell’abbandono incontrollato dei rifiuti, in quanto l’area attrezzata può rappresentare una carta importante in tal senso. Il risultato dell’ assenza dell’ isola ecologica è il proliferare sul territorio, soprattutto nelle periferie, di rifiuti di ogni genere, dagli elettrodomestici, ai materassi e agli scarti di lavorazione. Nessun’area è risparmiata,
comprese quelle a ridosso dei cassonetti della differenziata e perfino nelle aree naturali. A questo punto, è chiaro a tutti che il mancato raggiungimento di un sistema efficiente nella gestione dei rifiuti risponde ad una scelta precisa del governo comunale che nonostante, le precise indicazioni fornite dal Consiglio comunale con l’ adozione della “ Strategia Rifiuti Zero” non ha intrapreso alcuna azione
positiva e propositiva e di confronto con la cittadinanza.
Infine, adesso, è altrettanto chiaro ai cittadini chi sono i responsabili degli aumenti della tassazione sui rifiuti in un momento di forte crisi economica.
Marco Maddalena
Capogruppo di “Sinistra Ecologia e Libertà” di Ferentino

Related Posts

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

« »